In cucina

Alle mode non si resiste, anche tra i fornelli. Il mercato lo sa bene e  indirizza i nostri consumi. Ci ritroviamo a scegliere senza grande iniziativa e ne siamo contenti, sempre glamour e al passo coi tempi!

C’è poi chi segue le tendenze per voglia di appartenenza. C’è chi nemmeno se ne accorge.

Negli anni ’80 ci hanno bombardato con la cucina light, che non ingrassa. I cibi sono stati passati al microscopio.

La cucina poi si è velocizzata per stare al passo coi paninari anni ’90, dove tutto era “fast”. Talmente veloce da non preoccuparsi di quello che realmente andava a finire nei nostri piatti.

In ogni momento qualsiasi prelibatezza da qualsiasi parte del mondo, fu il motto del 2000!

Qualcuno cominciò a proclamare la bellezza della cucina di un tempo, che rispettava tempi e stagionalità.

Ora ci troviamo in una fase felice per chi ama mangiare, si sbandiera una maggiore consapevolezza nella preparazione e nella fruizione dei cibi.

Ma non ci basta: un po’ di high tech non può mancare. La novità del secolo è la cucina molecolare, fatta con polveri e coloranti…. ma perché?

Non dobbiamo forzatamente scegliere una posizione. Dobbiamo essere tanto saggi da prendere il buono di ogni aspetto. Perché è necessario mangiare sano, ma a volte è comodo mangiare veloce, a volte è godurioso ingurgitare schifezze.

La cucina dovrebbe essere un universo completo. Ci si ritrova la propria storia nel caso di ricordi d’infanzia, sapori atavici da non dimenticare. Ci si vivono emozioni intense, proiettandosi in quello che sarà (il cibo è spesso legato al corteggiamento!).

Allora, viviamo la nostra cucina con passione, qualsiasi essa sia! Che sia una fonte di divertimento, che serva a condividere, ad esplorare anfratti delle nostre anime.

Forse questa libera tendenza è già moda, ma spero che non passi.

Annunci

4 thoughts on “In cucina

Add yours

  1. sono capitata su questo sito per caso e devo dire che mi ha colpito per i temi trattati. Concordo con questo articolo perchè amo cucinare per i miei cari.
    Complimenti per la scrittura è davvero di alto livello. Sei una giornalista?

  2. Non sono una giornalista (per il momento ;-)), ma scrivere è una mia grande passione.
    In cucina e a tavola si capisce molto delle persone, sei d’accordo?
    Grazie per le bellissime parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: