Mani sporche

Con le mani sporche di allegria i bambini giocano coi sassi della via… (Vasco Rossi)

Mani in pasta, mani che affondano, mani che si sporcano, mani unte, mani colorate, mani disegnate.

I bambini e le mani, i bambini che si sporcano le mani.

Che meraviglia, il senso del tatto cosi sviluppato che hanno loro. E noi? Sappiamo sporcarci le mani? Sappiamo sentire con le mani?

Mani nella nutella, la morbidezza, mani in bocca il  gusto e  la bontà.

Le mani della nonna nella pasta sfoglia, quella buona, della domenica, farina, uova e acqua…le sue mani che fanno, le sue mani che modellano come creta e ne esce un capolavoro di gusto.

Mani
Mani sporche

E le mani nel fango?? avete mai provato?? O le mani nella farina. Chiudete gli occhi e immergetele nella farina aggiungete acqua e godete della morbidezza, della durezza, dell ‘elasticità, dell’appiciccosità o della scivolosità. Cosa evoca toccare e sentire, ogni cosa è emozione e ricordo e scoperta.

Dalle dita, minuscoli ricettori di emozione, i sensi altri si aprono e diventa tutto un tripudio di sensazioni.

Perchè è così importante sentire con le mani e sporcarle e assaggiarle e odorarle?

Perchè ci rende felici, ecco tutto, è felicità dei sensi, quella primitiva, da cui deriva tutto il resto.

Da neonati la mamma ci accarezza il viso con le dita e quanto è bello sentirle, poi scopriamo le nostre e le ciucciamo ed ecco che comincia l’esplorazione.
Con le mani alla bocca il bimbo sente che altro c’è di lui, del suo corpo. Sono piccoli esploratori alla scoperta della vita, che può essere benissimo un purè, una minestrina da arraffare e mettere in bocca senza cucchiaino (c’è tempo per usarlo) usano le mani chi meglio di loro da sapore e odore alle cose. Piccole opere d’arte, piccole creazioni che nascono dalla fantasia pura dei bambini e tutto diventa pittura, tutto diventa scultura, tutto diventa storia.

Si cresce e le mani vanno nel fango (bè quando ci è possibile), morbidezza di terra e acqua, sembrano sporche a noi grandi ma sono colore per i bambini.

“Di terra io mi vesto e invento e corro con la fantasia”.

E l’acqua che scorre tra le mani quando le mettiamo nel bicchiere anche se mamma non vuole.

L’esperienza tattile, prima uscita del bambino alla vita, primo contatto con se stesso e con l’ambiente circostante è il passaporto per l’esperienza.

Io vivo ancora con grande emozione la sensazione che mi da mettere le mani nei colori e impiastricciare un foglio o ammassare, stropicciare e consumare un pezzo di pongo.

Quella mano sporca di colore racchiude mondi da conoscere, immagini da creare e sensazioni di libertà da assaporare. Allora mi viene da gridare sporchiamoci le mani ma di colore, di farina, di cioccolato di panna e sentiamoci liberi.

Da lì sarà poi più facile passare a fare una carezza perchè sapremo cosa significa sentire.

Stefania

RICETTA PER SPORCARSI LE MANI

Un classico modo per sporcarsi le mani con i bambini è giocare con la pasta di sale. Non sto qui a darvi la ricetta perchè il gioco non è fatto di grammi e bilance ma appunto di voglia di sperimentare.

Prendete una tazza e unite del sale da cucina, della farina e dell’acqua, coloratelo con i coloranti alimentari o anche coi fondi di caffè , o con  il thè o con lo zafferano  e mescolate tutto.

Sentite con le dite, percepite la consistenza e quando vedete che tutti gli ingredienti si sono uniti e non si appiccica alle dita  ( se così  fosse aggiungete la farina) è pronta per essere usata.

Ora sperimentate coi bambini, appiccicate, timbrate, appallottolate, create. Si può usare tutto, tagliabiscotti, formine, pasta ma soprattutto usate le mani.

BUON GIOCO

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: