Freud non era un grafologo eppure…(la scrittura anale)

Autore: Mary Muratori

Finalmente siamo arrivati all’ultima puntata.. non ci speravate eh?
Parliamo dell’ultimo elemento “preso in prestito” da Freud: ANALE.
Mi preme precisare che non esiste l’anale “puro” (come non c’è un fallico puro), ma anziché star qui a darvi eventuali collegamenti tra anale – fallico o anale con tracce di oralità, parliamo dell’elemento anale estrapolandolo da tutti gli altri vari innesti.

La frase tipo dell’anale è: “fare per avere” quindi..se io FACCIO io HO.

Freud, psicologicamente, cataloga la fase anale nel bambino come la fase di colui che dà importanza all’agire: al saper dare oppure negare.. si forma il carattere.
Nell’adulto, e soprattutto nella grafia che si può definire anale ci sono alcune delle seguenti caratteristiche:

– autonomia ed indipendenza, capacità di autocontrollo
– senso del dovere e capacità di assumersi responsabilità
– accettazione delle regole, delle leggi, rigore morale
– rapporti sociali non agevoli, ma profondi, fedeli, tenaci
– interesse per il denaro
– presa di distanza difensiva da pulsioni e sentimenti.

Le caratteristiche indicate sono le caratteristiche che potremmo definire più “soft”. In fondo.. che c’è di male a voler essere autonomi? Anzi! Bel traguardo riuscire a non “dipendere” da niente e nessuno no? E quante volte abbiamo invidiato quella dose di “self control” che magari dimostra un collega, un amico, il compagno in una situazione di tensione pura?

L’importante è non rinforzare le doti su scritte, perché in quel caso ci troveremmo davanti una persona che potrebbe dimostrare, tra l’altro:

– ostinazione, testardaggine
– intolleranza ed eccessiva esigenza verso sé e gli altri
– ipercritica, pessimismo.

Il carattere anale è l’unico che presenta sempre e comunque delle ambivalenze tra il rapporto “dominanza – sottomissione” portando inevitabilmente ad un conflitto dei sentimenti:
– aggressività – dipendenza
– ordine – disordine
– controllo – sregolatezza
– dare – negare
– amore – odio

Non amano molto le mezze misure mi pare di capire?

La scrittura anale si presenta in questo modo:

– compatta (poco spazio tra una riga e l’altra)
– piccola
– tendenza al rigido
– presenza di angoli
– ritocchi
– ovali chiusi

Ed ecco di seguito una scrittura che si può definire anale:

Uomo, 40 anni, impiegato
Annunci

2 thoughts on “Freud non era un grafologo eppure…(la scrittura anale)

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: