Animus o Anima? (Jung)

Autore: Mary Muratori

Molto tempo fa, ho detto che avrei fatto un articolo su un altro aspetto che il grafologo prende in considerazione nell’analisi di una scrittura..

Sembra una favola eh? Invece no, è una sottolineatura e un auto rimprovero perché non ho fatto l’articolo prima di oggi JQuesto aspetto non è corposo come gli altri fatti su Jung, ma anch’esso è indicativo nei casi in cui è particolarmente evidente nelle scritture maschili e femminili.
Iniziamo con la definizione scientifica: Animus e Anima sono degli archetipi controsessuali dell’uomo e della donna. Sia biologicamente che psicologicamente l’uomo è un animale bisessuale e l’identità non esclude la presenza di componenti tipiche del sesso opposto. È questo che rende possibile la comprensione reciproca e l’empatia.

Anima è la componente inconscia femminile nella personalità dell’uomo.

Animus è la componente inconscia maschile nella personalità della donna.
Interessante non trovate? Ma ancora più interessante (sempre perché siamo “femminucce”) è sapere che è la nostra componente controsessuale che è alla base dell’innamoramento: il maschietto sceglierà la femminuccia in base alla propria anima vedendoci riflessa le sue particolari connotazioni di femminilità; stesso tipo di scelta sarà compiuta dalla femminuccia per scegliere il maschietto.
Si ama la propria anima-us proiettata nell’altro questo perché siamo poco “megalomani” con noi stessi!! Il problema, se vogliamo definirlo tale, è proiettare l’immagine che può non corrispondere a quella reale.
Una forte presenza di Anima nell’uomo può portare ad un eccesso di sensibilità, mentre una forte presenza di Animus può rendere la donna rigida, polemica, intransigente e dura.
Come si fa a capire se un uomo ha una forte componente Anima e una donna componente Animus attraverso la scrittura?
Diciamo che in base alle cose scritte fino ad oggi.. ad intuito non è molto difficile captare questo segnale, ma elenchiamo i punti.

Anima:

–         elementi curvi;

–         a coppa;

–         accoglienti

–         ovali piuttosto pieni

–         abbastanza grande.

Questo tipo di scrittura in un uomo ovviamente se ben integrata, non toglierà nulla di virile, ma sarà più empatico, sarà aperto al sentimento e questo agevolerà la comprensione tra se stessi e l’altro sesso.

Animus:

–         marcatamente fallica

–         segni aggressivi

–         angoli e aste

–         più piccola.

Se ben integrata la donna avrà una buona spinta realizzatrice, con tendenza a razionalizzare più che ad usufruire del sentimento.

Quindi.. tenuto conto della “facilità” con cui si può spiare noi stessi e anche gli altri su quale aspetto è più forte nel nostro essere bisessuali, come siamo messi? La parte animus è completamente sopraffatta dalla nostra anima oppure qual cosina esce comunque fuori??

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: